Montecarlo Fashion Week 2018: l’inaugurazione con il prestigioso premio MCFW@ Fashion Awards

articoli home / Lifestyle / slide home / maggio 24, 2018

Montecarlo Fashion Week 2018

 Allo Yacht Club di Monaco si sono dati appuntamento giornalisti, buyer internazionali, VIP, celebrità e autorità monegasche

 

Una serata all’insegna del glamour e delle celebrità quella che ha visto protagonisti designer e brand innovativi presenti alla Montecarlo Fashion Week.
La sesta edizione della MCFW© è stata inaugurata il 16 maggio scorso con la cerimonia dei MCFW© Fashion Awards e il Gala Dinner, nella cornice del prestigioso Yacht Club.

Il MCFW© Fashion Award

Sin dalla sua nascita, il prestigioso MCFW© Fashion Award, ideato dalla Chambre Monegasque de la Mode e realizzato dall’artista Brasiliano residente nel principato Monegasco, Marcos Marin, è stato conferito a diversi personaggi che si sono distinti nell’universo della moda.Emergenti, Talentuosi, Internazionali, Ecosostenibili, Innovativi, Glamour questi i tratti distintivi dei designer partecipanti.

L’arrivo delle Celebrities e il Red Carpet e il cocktail di benvenuto sulla terrazza vista mare hanno dato inizio alla Monte Carlo Fashion Week Award Ceremony. L’affascinante Victoria Silvstedt ha accompagnato sul palco Peter Mackley.

L’annuncio dei premiati

 

Dopo aver presentato i dignitari monegaschi, Federica Nardoni Spinetta, Presidente e fondatrice della Chambre Monegasque de la mode ha annunciato i seguenti Awards.

Maison Etro

Maison Etro è stata onorata del MCFW© International Fashion Award, dal Sig. Serge Telle, Ministro di Stato del Principato di Monaco e Federica Nardoni Spinetta, Presidente e Fondatore di CMM.

Questo premio è il riconoscimento dell’impegno e del contributo al mondo della moda da parte di Etro da oltre 50 anni.

L’impresa imprenditoriale fu creata nel 1968, quando Gimmo Etro, il fondatore del marchio, lanciò una produzione di tessuti di grande prestigio. Il suo segreto? Utilizzava fibre nobili e naturali impreziosendole con disegni originali e colori innovativi.

Nel 1981 ha fatto il suo debutto la linea di tessuti per l’arredamento.

L’identità di Etro

Il motivo Paisley, diventato l’identità di Etro, ha valorizzato la prima collezione. Nel 1984, la gamma di prodotti si arricchì con l’aggiunta di articoli in pelle. Nacque la creazione di borse e borse da viaggio in tessuto jacquard Paisley. Sono  diventate in seguito un simbolo di pura eleganza grazie alla loro speciale finitura in resina.

Nel 1986 Etro ha lanciato la linea di accessori per la casa e la collezione di complementi d’arredo, consolidando così il concetto di lifestyle del marchio.

La creazione della divisione Etro Perfumes alla fine degli anni ’80 era una progressione naturale del brand che oggi comprende 28 fragranze esclusive e una boutique dedicata ai profumi.

Gli anni ’90 presentarono le prime linee pret-à-porter maschili e femminili che ottenevano il riconoscimento immediato grazie alla loro etichetta. I materiali, la manifattura, il talento speciale e le stampe ricercate hanno reso Etro unico. Etro è una casa di moda basata sul valore della famiglia e del lavorare insieme.

Rahul Mishra

Montecarlo Fashion Week 2018

Rahul Mishra ha ricevuto il MCFW© Sustainable and Ethical Brand Fashion Award. Premiato  dal Sig. Pascal Granero, in rapresentanza della Princess Charlene of Monaco Foundation e da Federica Nardoni Spinetta.

La Chambre Monégasque de la Mode onora Rahul Mishra per l’impegno e il contributo dedicato al mondo della moda grazie al suo marchio di moda etica e sostenibile.

Un tesoro nazionale per l’India

Descritto da Suzy Menkes come un tesoro nazionale per l’India. Dopo il suo debutto alla Lakme Fashion Week, Mishra è diventato il primo designer non europeo a vincere una borsa di studio presso l’Istituto Marangoni di Milano.

Ha ricevuto l’icona MTV Youth in India, e ha vinto il premio internazionale Woolmark nel 2014 durante la Milano Fashion Week. E’ diventato così il primo designer indiano a ricevere questo riconoscimento. Un premio precedentemente conferito a icone di moda come Karl Lagerfeld, Giorgio Armani e Yves Saint Laurent.

Tessuti tradizionali indiani mixati al design

Il talentuoso Mishra divenne noto per l’incorporazione di tessuti tradizionali indiani con la couture e il design. Mishra ha già presentato le sue collezioni durante le settimane della moda a Londra, Dubai, Australia ed è ormai un nome fisso nel calendario ufficiale della Paris Fashion Week.

La sostenibilità è una necessità

La filosofia di Rahul Mishra è: “La sostenibilità non è solo un desiderio, è una necessità”. Rahul Mishra ha presentato la sua collezione capsule SS2019 alla MCFW©.

Rahul Mishra è anche il Brand Ambassador dell’Istituto Marangoni Paris. Partecipa al Comitato consultativo dell’Istituto Marangoni. Inoltre è coinvolto nella vita della scuola prendendo parte ad alcuni progetti industriali, tenendo conferenze sulla sostenibilità ed erogando consigli agli studenti.

Flavio Briatore

Tra gli ospiti presenti la giornalista di moda e costume Grazia Pitorri (al centro)

Flavio Briatore ha ricevuto il MCFW© Luxury Menswear Fashion Award. Gli è stato assegnato da Sua Eccellenza Cristiano Gallo, Ambasciatore d’Italia a Monaco. E da Rosanna Trinchese, Art Director di MCFW©.

La Chambre Monégasque de la Mode onora Flavio Briatore, uno dei più brillanti uomini d’affari italiani.

 

Riceve l’Award grazie al suo contributo come fondatore del marchio di abbigliamento maschile di lusso, Billionaire Couture.

Flavio Briatore è entrato per la prima volta nel mondo della moda con Luciano Benetton. In seguito ha lasciato il segno in Formula 1 dove ha ottenuto incredibili risultati, vincendo 7 campionati del mondo.

Briatore, vince il suo stile innovativo

Grazie al suo stile innovativo e unico Flavio Briatore ha diversificato le sue attività. Nel corso dell’ultimo decennio  ha creato discoteche, resort e ristoranti cult che rappresentano uno stile di vita glamour ed esclusivo. Il tutto sotto i riflettori del lusso di Billionaire Lifestyle.

Nel 2005 Briatore ha lanciato Billionaire Couture, una linea di abbigliamento maschile di lusso in joint venture con Percassi Group. Nel 2016 la quota di maggioranza è stata ceduta al gruppo Philipp Plein.

Istituto Marangoni

Istituto MArangoni ha ricevuto il MCFW© Education Fashion Award da Isabelle Bonnal, Direttore del Dipartimento di Educazione, Gioventù e Sport di Monaco. Insieme a Mireille Pietri, Segretario Generale della Chambre Monegasque de la Mode.

La Chambre Monégasque de la Mode onora una delle principali istituzioni educative. L’Award è un riconoscimento per l’impegno e il contributo dell’Istituto Marangoni. Un impegno volto da sempre alla formazione di giovani talenti.

Come nasce l’Istituto Marangoni

Fondato a Milano nel 1935 da Giulio Marangoni, maestro sarto apprezzato per le sue creazioni destinate all’aristocrazia in tutta Italia. L’Istituto Marangoni è riconosciuto a livello internazionale come uno dei principali istituti che offrono l’istruzione superiore nei settori della moda, dell’arte e del design.

Per più di otto decenni, questa prestigiosa istituzione ha alimentato la moda italiana e la nascita del segmento del prêt-à-porter, accompagnando lo sviluppo e la formazione di giovani talenti che avrebbero poi forgiato le loro storie di successo individuali.

Pur restando fedele alla sua identità distintiva e al suo metodo educativo, con l’espansione internazionale della moda italiana, l’Istituto Marangoni ha esteso la sua rete, aprendo nuove scuole a Firenze, Parigi, Londra, Mumbai, Shanghai, Shenzhen e Miami.

L’Istituto combina il dinamismo imprenditoriale con la cultura accademica assieme ad una rete in continua espansione che accoglie ogni anno oltre 4.000 studenti provenienti da oltre 100 paesi diversi.

German Larkin

German Larkinè stato premiato con il MCFW© Emerging Photographer Fashion Award, assegnato da Victoria Silvstedt, modella, attrice, cantante e personaggio televisivo e da Rosanna Trinchese.

La Chambre Monégasque de la Mode onora German Larkin uno dei talenti emergenti nella fotografia di moda. È un giornalista, fotografo e avido viaggiatore.

Nato e cresciuto a Mosca, in Russia, dove si è laureato in sociologia, si è poi trasferito a Milano, in Italia, dove ha studiato pubbliche relazioni e dove ha iniziato la sua carriera nel settore della moda.

I reportage fotografici di Larkin pubblicati dalle riviste più prestigiose

Ben presto i reportage di German Larkin sono apparsi sulle pagine delle pubblicazioni più prestigiose. In primis Vogue Italia, Vogue US, Wall Street Journal, la rivista Tatler, L’Officiel.

Il fotografo di talento ama analizzare attraverso il suo obiettivo le diverse società e culture. Il suo interesse professionale spazia dagli eventi più affascinanti nel mondo della moda e del cinema, ai festival musicali e alle fiere d’arte. Il suo occhio acuto sulla società di oggi è ciò che rende il lavoro di Larkin così speciale e unico.

Constanza Cavalli Etro

Constanza Cavalli Etro ha ricevuto il MCFW© Cultural Fashion Award, da Karl E. Landler, vincitore del premio attore e regista francese e da Celina Lafuente de Lavotha, addetto alle comunicazioni della MCFW & CMM.

La Chambre Monégasque de la Mode onora Constanza Cavalli Etro, fondatrice del Fashion Film Festival Milano. Costanza Cavalli Etro riceve l’Award grazie al suo contributo culturale ultramoderno e all’avanguardia nel mondo della moda.

Nata a Buenos Aires, in Argentina, ha vissuto a Città del Messico dove ha fondato la settimana della moda in Messico diventando Fashion-Editor sino al suo trasferimento in Italia.

Fondatrice del Fashion Film Festival Milano

Nel 2014 ha fondato il Fashion Film Festival Milano (www.fffmilano.com) dove unisce oltre al suo amore per la moda e per il cinema anche il suo desiderio di scoprire e sostenere giovani talenti.

Il Fashion Film Festival Milano è un evento internazionale che presenta fashion movies provenienti da tutto il mondo. Marchi affermati si uniscono a designers e marchi emergenti, condividendo lo stesso schermo durante la settimana della moda di Milano nell’edizione di settembre.

Tra gli ospiti la giornalista di moda e costume Grazia Pitorri (a destra) qui insieme a Maria Cristina Rigano ufficio stampa dell’evento

Grazie alla prestigiosa giuria, alle proiezioni speciali e alle conversazioni interattive questo evento diventa unico grazie anche alla proiezione di 700 film di moda presentati da 50 paesi diversi.

Fashion Film Festival Milano 2018 è alla sua quinta edizione è considerato uno dei più importanti Festival del Cinema di Moda, affermandosi come un’istituzione.

Costanza ha anche fondato un centro creativo di Fashion Film, Eyesophy (www.eyesophy.com), dove viene offerta una consulenza a 360° a chiunque voglia di sperimentare il mondo dello storytelling attraverso dei video o in generale, attraverso delle immagini in movimento.

Banana Moon

 

Banana Moon  ha ricevuto il premio MCFW© per la moda Made in Monaco da Marjorie Crovetto-Harroch, in rappresentanza del municipio di Monaco e da Celina Lafuente de Lavotha.

La Chambre Monégasque de la Mode onora uno dei marchi Monegaschi più brillanti.

BANANA MOON Riceve l’Award per l’impegno avvenuto nel Principato di Monaco per il “Made in Monaco.

Banana Moon: un po’ di storia

Nel 1984, Daniel Flachaire, sua moglie Veronique e Bernard Donati, incontrarono un designer californiano, i cui contesti multiculturali hanno dato la spinta a creare un marchio unico per lo stile di “vita da spiaggia”, con questo obiettivo si imbarcarono in un viaggio per lanciare Banana Moon.

Il marchio è una fusione tra il know-how europeo assieme alla dedizione alla massima qualità uniti al senso californiano dello stile e della creatività.

Uno dei brand di costumi europei più riconosciuti

Banana Moon è diventato uno dei marchi di costumi da bagno europei più riconosciuti ed è ora distribuito in oltre cinquanta paesi. La collezione include beachwear, accessori pratici da spiaggia oltre alla loro iconica linea di costumi da bagno.

Nel 2006 è stata creata la prima collezione Banana Moon Couture, portando in passarella l’innovazione e lo stile unico del brand. Nel 2012 è stato lanciato Banana Moon Teens, collezione ispirata alla generazione del Millennio.

La serata dedicata alla MCFW © Fashion Awards Ceremony è  proseguita con una cena di gala animata dalla DJ Samantha Flores che ha permesso a tutti gli ospiti di ballare sino a tarda notte.

Sfoglia la Gallery (Photo Credits Piero Daffonchio)