“La sostenibile leggerezza dell’essere” quando arte e moda si incontrano

slide home / Trends / gennaio 14, 2016
La sostenibile leggerezza dell'essere

La sostenibile leggerezza dell’essere quando arte e moda si incontrano

 Le suggestive scuderie Villa Aldobrandini di Frascati,hanno fatto da cornice ad un evento   dedicato all’arte e alla moda con lo sguardo rivolto al  sociale. L’appuntamento abilmente condotto da  Michela Perrotta è nato da un’idea di Elisabetta Viccica, presidente dell’associazione “Amarsi un po’” e da Isa Doglia, Presidente dell’associazione “Cinefashiongroup”.
Due i momenti che hanno  caratterizzato la manifestazione: il primo legato all’arte e al cinema, nella sala espositiva, dove erano allestiti, oltre alle due mostre fotografiche “Ecce Corpus”, di Marino Festuccia  e “Comparse nella luce” di Marco Gatta, anche  gli spazi dedicati ai protagonisti dell’evento.

La sostenibile leggerezza dell'essereIl secondo dedicato alla moda, alle bellezze “curvy” e al benessere psico-fisico in compagnia di due giovani psicologhe, la dott.ssa Sonia Laganà e della dott.ssa Veronica Gruttudauria, affiancate da Youdonna.

Non poteva mancare, inoltre, l’area dedicata alla bellezza con l’Atelier Argenti, Ars Estetica e Hair Revolution Team , rispettivamente Lookmaker, Make-Up-Artist e Hair-styalist ufficiali dell’evento.

A seguire si è dato spazio al cinema, in primis con il docu-film “Il fascino del destino”, ideato da Isa Doglia, interpretato da Mario Donatone. E poi con la prima visione della web/tv di successo “Dottor Etica” e con un filmato tratto dal “Butterfly day”, nell’ambito del progetto YouDonna.
Nell’ambito del ricco programma, anche momenti di cultura con una lettura dal libro “Gocce di fiaba” dell’autrice, scrittrice e regista teatrale Rita Gatti  e con l’intervento del neuro-psicologo prof. Reginaldo Lucioli su “L’essere invisibile”.
Fio ad arrivare al momento clou dedicato alla modaCoral Camiceria, azienda siciliana, accompagnata dalle cinture artiginali di Tilt.Pelle di Frascati, ha proposto una sfilata quasi interamente al maschile. Unica donna in passerella, Romina. Testimonial per l’azienda di Caltanissetta, Alessandro Carella, autore del blog “Uomini di peso”:
La sostenibile leggerezza dell'essereHanno vestito le donne il brand Noi Due (presente a Frascati e Grottaferrata)  e i filati di Marta Bartolini di Spoleto, alla sua prima passerella.
Arte e moda hanno caratterizzato il défilé di Claudia Massimiani per MC: Veronica Punginelli, ballerina classica, ha aperto a passo di danza indossando uno degli abiti da sera creati dalla stilista di Rocca di Papa.
Suggestivo il défilé degli abiti da sposa dell’Atelier Stella Mazzotta, accompagnati dalla bellissima voce di Desirée Casale che ha intonato le note dell’Ave Maria di Schubert.
In chiusura le forme generose della donna di EVHA&EVA, con la sua lingerie oversize.
Un momento unico ed emozionante che ha visto protagoniste modelle in passerella il cui fisico è lontano dagli standard e dagli stereotipi dettati dalla moda. Un forte messaggio quindi per le donne con qualche chilo in più.

La sostenibile leggerezza dell'essereElisabetta Viccica ha poi consegnato la targa premio “Eccellenza italiana nel mondo” offerta dal Comune di Frascati, nella persona del Delegato alla Cultura, dott.ssa Francesca Neroni ad ANTHONY PETH, Ambasciatore del Made in Italy, “Per il lavoro svolto in tour per il mondo e la valorizzazione del made in Italy, per aver saputo dare lustro ai nostri valori portando oltreoceano le nostre eccellenze, per aver dato voce alle aziende nei media nazionali ed internazionali”.

Presenti in sala il Comandante dei Carabinieri di Grottaferrata, Nicola Ferrante; il Sindaco di Grottaferrata, Giampiero Fontana; il Vicesindaco di Grottaferrata, dott.ssa Francesca Maria Passini accompagnata dal Direttore del Tuscolo, Fabio Polli.