Simone Susinna naufrago a L’Isola dei Famosi

articoli home / Celebrities / slide home / Top News / gennaio 20, 2017

Simone Susinna  sarà tra i naufraghi della prossima edizione de L’Isola dei Famosi, in partenza il 30 gennaio su Canale 5. Il cast giorno dopo giorno continua ad arricchirsi di novità.

Susinna è un modello, scoperto e gestito dal talent scout e blogger Alex Pacifico, che lo ha proposto ai responsabili di Mangolia sicuro di puntare su un cavallo di razza.

Simone infatti ha una bellezza che non mancherà di mettere a dura prova gli ormoni di tutte le altre concorrenti in Honduras, e avrà modo di mostrare anche che in lui c’è una persona straordinaria.

Ma chi è questo ragazzone atletico, già protagonista di importanti campagne pubblicitarie per Giorgio Armani e Dolce&Gabbana?

Simone è nato nel 1993 in quel di Catania, ed è uno dei rarissimi casi nella moda internazionale, sempre più popolata da indossatori stranieri, che spesso hanno occupato (e non sempre per merito) l’intero settore.

Il suo caso ricorda un po’ quello di Sergio Muniz, entrato in punta di piedi in un reality show popolato da nomi ben più conosciuti del suo, dove ha saputo farsi ben volere e valere, tanto da aver vinto L’Isola. Era il 2004.

Anche Susinna gioca su una forte personalità, che mette insieme bontà, ironia e determinazione.

Di essere bello lo sa, ma non lo dice, non lo fa pesare e non ne tiene conto. Anche se, sappiamo, questo reality è un gioco, spesso anche di tattica. E probabilmente qualche carta da vero latin lover se la dovrà giocare.

È molto legato alla famiglia, quando può si concede alcuni giorni per andare in Sicilia a trovare i suoi cari.

Professionalmente parlando, oltre a calcare le più prestigiose passerelle del mondo, e a posare per gli obbiettivi dei più importanti fotografi di moda, Susinna studia recitazione, perché nei suoi obbiettivi c’è anche il cinema.

Parte per L’Isola dei Famosi con spirito di avventura, così come si è sempre posto nella vita. Certamente con un nome magari meno conosciuto rispetto agli altri naufraghi, ma che proprio per questo ha qualcosa in più da raccontare.

E non è detto che sia sempre uno svantaggio. La storia di questo programma, insegna.