“Storie di donne” si è conclusa la Kermesse artistico-culturale promossa dall’Associazione Occhio dell’arte

Art & Design / articoli home / slide home / Trends / dicembre 19, 2015

 

"Storie di donne" - Da sx: SYLVIA-IRRAZABAL-LISA-BERNARDINI-VALERIA-MONTEMURRO-GIORGIO-MONTEMURRO. PH. Flavio Di Properzio

“Storie di donne” – Da sx: Sylvia Irrazabal – Lisa Bernardini – Valeria Montemurro – Giorgio Montemurro. PH. Flavio Di Properzio

Storie di donne” si è conclusa la Kermesse artistico-culturale promossa dall’Associazione Occhio dell’arte nella persona della presidente Lisa Bernardini.

Gli incontri culturali dal vivo,  invece, hanno  visto la loro fine  a Villa Eur, cornice di accoglienza di tutta l’iniziativa, il 6 dicembre.

L’inaugurazione dell’ intera iniziativa,   avvenuta lo scorso 25 novembre nel corso della giornata internazionale contro la violenza di genere, ha visto protagonista l’Arte; quella del primo Dicembre lo Spettacolo; quelle del 3 Dicembre e del 6 la Cultura.

Riepilogare in breve quello che ha rappresentato questa manifestazione non e’ facile: tra Arte, Cultura, Spettacolo e temi solidali trattati, sono stati numerosi e di notevole spessore gli argomenti, i  protagonisti intervenuti e gli  ospiti accolti. Un evento italiano sul mondo femminile organizzato dall’Associazione Occhio dell’Arte che ha fatto parlare molto di sè sin dal varo ufficiale  e che è destinato a crescere sempre più.

La  giornalista Roberta Damiata è stata   la protagonista  femminile prescelta  della prima edizione di   “Storie di Donne”. L’attuale  direttrice del magazine a distribuzione nazionale  Eva3000  è stata  intervistata a Villa Eur a Roma dalla collega  Camilla Nata, ed alla fine  premiata con un prezioso riconoscimento firmato dal Maestro  Scultore Valerio Capoccia, creato appositamente  per questa occasione.

La kermesse  in rosa, a giudicare dal grande successo ottenuto, si prospetta un evento ricorsivo davvero interessante  per spunti culturali di riflessione, per scelte di possibili nuovi protagonisti ed ospiti  e, perchè no, per  quel tocco di glamour e mondanità che rende memorabile qualsiasi appuntamento.

Roberta Damiata ha ideato importanti progetti editorali in un mondo altamente competitivo  e spesso occupato da uomini nelle cariche più alte. Specializzata in argomenti di costume, gossip, cronaca, e forte dei  ruoli ricoperti nel corso della sua carriera  si è dedicata  anche a mansioni  di coordinamento redazionale di svariati magazine. Lo staff del premio ha ritenuto di assegnare a lei quest’anno un riconoscimento che potesse sottolineare la sua capacità  di raccontare tante “storie di donne” in maniera articolata e professionale, attraverso  un talento giornalistico espresso in chiave attuale e con accenti tipici della modernità.

Sono stati  circa 700 gli ospiti che hanno presenziato ai vari appuntamenti, con l’interesse di numerosi media di informazione e anche della RAI. La  exhibition d’arte  ha rappresentato il filo conduttore di “Storie di Donne”. Accolta nella hall della location ospitante l’iniziativa è stata visionata giorno e notte (con ingresso libero)  da centinaia di persone.

I Fotografi protagonisti con le loro  opere, sono stati in ordine sparso: Gianfranco Giachetti, Gaia Franciosi, Sara Motta, Gianluca Posella, Barbara Marin, Luigi Bilancio, Tiziana Illustrazione, Claudio Binnella, Davide Capponi, Pietro Politi, Blondi, Claudio Giuli, Diocleziano Galella, Giorgia Nofrini, Ilaria Di Giustili, Marina Rossi, Donatella Francati, Martyna Ball, Elisabetta Floccari, Angelo Facchini, Michela Giannotti, Francesco Oggianu, Francesco Trapasso.

Per la parte pittorica, i protagonisti sono stati: Tatiana Makarova, Daniela Negrelli, Olga Silivanchyk, Ingrid Alldritt, Marcella Baruti, Natascia Campanelli, Anna Maria Campus, Gabriella Tirincanti, Mapi, Ester Campese (Campey), Patrizia Pisano, Francesca Splendore, Lina Morici, Mario La Carrubba, Maria Meraglia, Sabrina Falasca, Paola Grillo, Oria Strobino, Monica Cosimi, Giorgio Soldi, Fabrizio Capoccioni, Emanuela De Franceschi, Davide Damato, Daniele Del Sette,  Anna Stoyanova, Alessandra Fuligni.

A vincere il contest “Storie di Donne” per parte fotografica è  stata Donatella Francati; per la parte pittorica tre Autori sono arrivati pari merito: Francesca Splendore, Mapi e Daniele Del Sette.

Momento della premiazione di Roberta Damiata in uno scatto di Luigi Giordani

Momento della premiazione di Roberta Damiata in uno scatto di Luigi Giordani

“Storie di Donne” ha ospitato anche, per la serie “Grandi autori”, opere  fuori dal contest ma sempre riguardanti l’universo femminile: due fotografie di Francesco Ciccotti e tre tele del compianto Remo De Angelis.

Il giorno 3 Dicembre è stato il momento di  un interessante convegno organizzato dalla A.I.S.L_O. e dall’Occhio dell’Arte,   dall’eloquente titolo “Le Donne raccontano”: un momento di riflessione importante con grandi relatrici come Elisabetta Nistri (Presidente Women’s Federation for World Peace), Giovanna Sorbelli (Presidente Associazione EUDONNA), Virginia Vandini ( Presidente Associazione “Il valore del femminile” e Professional Counselor), Adele Ercolano (sociologa, esperta in conciliazione famiglia e lavoro, leadership e modelli organizzativi), Mara Granata (esperta in medicina olistica), Rosanna Cerbo ( neuropsichiatra, docente Policlinico Umberto I°, segretario generale Associazione Karol Wojtyla), Rossella Martelloni ( International Certified Coach e Trainer, autrice pubblicazioni sulle Risorse Umane), Oriana Ippoliti ( tecnologo dell’Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile del C.N.R.), Marta Rodriguez ( direttrice Istituto Studi Superiori sulla Donna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum), Paulina Alexandra Obando (formatrice e  scrittrice), Lara Foletti ( sociologa e  giornalista), Silvana Lazzarino           ( giornalista, critica arte e cinematografica, poeta).

Tra gli ospiti importanti intervenuti in tutto il periodo di svolgimento di “Storie di Donne”, tanto per citare in ordine casuale  solo i nomi più conosciuti: il Senatore Antonio Razzi, il cantante Massimo Di Cataldo (tra l’altro, anche lui premiato a Villa Eur con un premio dal titolo “Artista e Spettacolo”), la cantante Elsa Baldini, il cantante e speaker radiofonico Vito Van Sorrenti, il violinista RAI Gaspare Maniscalco, la poetessa   Michela Zanarella, il regista Giuseppe Lorin, il regista e direttore di doppiaggio Giovanni Brusatori, il regista Michele Conidi, l’Ambasciatore del Made in Italy nel mondo Anthony Peth,   il direttore di Prima Pagina News Maurizio Pizzuto, l’attore Lando Buzzanca, la responsabile dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia Sylvia Irrazabal, il ragazzo prodigio Alessandro La  Cava, l’artista internazionale Monsieur David, il fotografo Andrea Pacanowski,  il Comandante della Fanfara a Cavallo dell’Arma dei Carabinieri Fabio Tassinari, il Direttore d’Orchestra Gerardo Di Lella, la collezionista e storica della Moda Mara Parmegiani, l’ufficio stampa Marina Bertucci,  la Principessa Connie Caracciolo, lo stilista Luigi Bruno,  il direttore di doppiaggio Massimo Milazzo, la ballerina Cosetta Turco, Vincenzo Merli della maison Egon von Furstenberg, l’attore Antonio Zequila accompagnato dal collega Pascal Persiano, l’editore giornalista Giò Di Giorgio,  Giovanni Pirri del network Allinfo, la scrittrice Simonetta Bumbi e l’architetto nonche’ scrittore Ugo De Angelis,  la presentatrice Melania Contaldi, “Una ragazza per il Cinema” 2015 Elisa Pepe’ Sciarria e “Una Modella per l’Arte” 2015 Benedetta Venditti accompagnate dal titolare della MTM Events e Responsabile per il Lazio ed il Molise del concorso nazionale di “Una Ragazza per il Cinema Massimo Meschino,  il Marchese De La Roche alias Chicago, le registe italiane  Lucilla Colonna e Iolanda La  Carrubba, la regista argentina Graciela Saez, la critica cinematografica Sarah Panatta, il Presidente di associazioni umanitarie Giorgio Ceccarelli,  rappresentanti dall’A.E.R.E.C.  (Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali) che ha patrocinato l’iniziativa come il Prof. Francesco Petrino e Ugo Mainolfi,  i critici d’Arte Guerrino Mattei e Giorgio Palumbi,  la gallerista Sabina Fattibene,  il grande truccatore Gennaro Marchese, la dottoressa Elisabetta Abruzzese, la prima Miss Sorda al Mondo Elisabetta Viaggi, il cantautore Amedeo Morrone, il giornalista nonche’  Presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro, il giornalista RAI Giovanni Masotti,  il life coach Edoardo Cavallaro,  l’onorevole Antonio Paris,  Fefe’ D’Orsi dell’Associazione Un Mondo per Amico, il Presidente A.I.S.L_O. Maria Grazia De Angelis, la scrittrice Franca Pace,   la mediatrice interculturale Susana Mamani, Sorici Constantin a capo della Associazione Genitori Rumeni in Italia, la cantante sudamericana Gisela Josephina Lopez Montilla, Tatev Hakobyan dell’Associazione russa Matrioska,  l’uomo nero della RAI Lino Bon,  la stilista AnnaBruna Moda, la cantante Star Eliza, l’organizzatore Oscar Garavani, l’ex top model Giuseppina Iannello, l’artista Mike Calabro’  e, per completare un parterre femminile  di tutto rispetto per bellezza,  fascino e simpatia, anche le  attrici e donne di spettacolo Adriana Russo,  Elena Russo, Simona Borioni,  Maria Monse’, Luciana Frazzetto, Imma Piro, Kyra Ruffo, Silvia Fabi, Chiara Pavoni.

Giovanissima mascotte di “Storie di Donne” 2015 è stata sicuramente   Valeria Montemurro, la dodicenne rivelazione letteraria italiana  con il suo “Paradiso di Zoe”,  accompagnata dal padre Giorgio. Il  suo romanzo appartiene al genere fantasy, da lei scritto interamente a 10 anni , che narra una avventura a lieto fine insieme alla sorella Flavia, scomparsa due anni fa.

Moltissime le collaborazioni di “Storie di Donne” e i media coinvolti nella kermesse.

Ringraziamenti doverosi ai vari sponsor che hanno permesso i ricchi e gustosi momenti conviviali dopo i  vari  appuntamenti. Per tutte le  info sui contenuti di “Storie di Donne” 201 5 si possono consultare i siti ufficiali:  www.occhiodellarte.org  – www.villaeur.it