Pizza Fest si è conclusa la quinta edizione con Anthony Peth e Rosy Abruzzo

articoli home / Food / slide home / Trends / settembre 17, 2015

Pizza FestPizza Fest  si è conclusa la quinta edizione con Anthony Peth e Rosy Abruzzo. L’ambasciatore del made in Italy nel mondo ha presenziato all’ evento gastronomico che ha animato per quattro giorni le vie di ribera in Sicilia.  Coinvolgimento, partecipazione ed una grande affluenza di pubblico hanno accompagnato tutte le iniziative in programma e i concerti. Soddisfazione del sindaco di Ribera e di tutto lo staff organizzativo.

Non sono mancati i giochi pirotecnici e il concerto di Amedeo Minghi che, pur arrivando a Seccagrande con un ritardo importante, è stato accolto da un vasto pubblico che lo ha applaudito ed ha cantato con lui i suoi successi.
Sold out per tutti gli spettacoli di questa edizione del Pizza Fest che dimostra come la manifestazione sia ormai affermata nel panorama degli eventi di promozione gastronomica e come l’evento prolunghi di fatto, nella borgata, la stagione balneare e di vacanza non soltanto dei riberesi ma anche di campeggiatori, vacanzieri e appassionati provenienti un po’ da tutta la Sicilia e non solo, che per quattro giorni hanno gremito viale Gagarin e partecipato a tutte le iniziative programmate.
Anthony Peth protagonista al Pizza Fest Soddisfazione viene espressa in tal senso dal sindaco Carmelo Pace, dallo staff organizzativo dell’associazione culturale Crazy Summer, che gestisce l’area forni e palco, e dalla direzione artistica della giornalista Rosy Abruzzo che parla di quattro giorni intensi e partecipati da un vastissimo pubblico. Apprezzatissimi i concerti di Fogli, Leali e Minghi ma anche il nuovo spettacolo di cabaret di Toti e Totino. Non meno applaudditi gli interventi di altri artisti come quello del tenore Pippo Veneziano e il contributo di band e musicisti che con le loro voci hanno saputo regalare emozioni ed intrattenimento. Di particolare rilievo a sostegno della divulgazione delle risorse gastronomiche del territorio, la presenza di Anthony Peth, ambasciatore del made in Italy nel mondo che ha affiancato Rosy Abruzzo sul palcoscenico nel corso delle prime due serate.
Importantissimo, come sempre, il contributo di volontari ed associazioni ed in particolare dei privati che con il loro sostegno economico hanno permesso la realizzazione non solo della manifestazione ma anche di sorteggi, momenti di intrattenimento e soprattutto dell’iniziativa “Pizza Fest per la città” che ha consegnato a Seccagrande un’opera ristrutturata, la scala di Via Verrocchio, e che si ripropone di diventare un appuntamento destinato a ripetersi negli anni per lasciare alla città un segno tangibile e concreto di ogni edizione del Pizza Fest.