Nicola Coletta: a tu per tu con il giovane attore – indossatore tra i più apprezzati del momento

articoli home / Rock & Vogue / slide home / dicembre 1, 2015
Nicola Coletta

Nicola Coletta

Nicola Coletta: a tu per tu con il giovane attore – indossatore  tra i più apprezzati del momento. Abbiamo il piacere di intervistare uno dei volti emergenti del panorama made in Italy.  Il 22enne di Giugliano nato a Mugnano, nonostante la giovane età, può vantare sfilate in tanti Expò e concorsi, shooting, spot pubblicitari (tra cui la MSC), video musicali e apparizioni in film come “Effetti indesiderati” prodotto da Easycinema, per la regia Claudio insegno.Con la partecipazione di un grande cast, come Biagio Izzo, e tanti altri attori noti.Come figurante speciale nel film “Il ricordo di una lacrima” produzione Maxafilm.E’ attualmente il testimonial per il brand Star Shirt che ha già riscontrato notevoli consensi nel corso della presentazione al Pitti di Firenze. ed è stato il Testimonial del Pompei Cinema Festival, per la leggerezza con cui ha calcato le tavole del palcoscenico del teatro “Di Costanzo Mattiello” nel momento delle premiazioni di mostri sacri dello spettacolo come Liliana de Curtis, Renato Scarpa, Anna Pavignano, Stefano Veneruso, Giacomo Rizzo, Corrado Taranto, Alessandro Cecchi Paone, Alvaro Vitali e tante Autorità come il Console Americano, il Console Francese ed il capitano Vince Starks, medico del presidente degli Usa, Obama. La stessa Fioretta Mari, madrina della serata di Gala, lo ha notato ed invitato a studiare recitazione e dizione a Roma nell’ambito dei suoi corsi di studio internazionali. Gli chiediamo innanzi tutto del suo percorso nel mondo della moda.

Come inizia il tuo percorso nella moda?

La moda – dice Nicola –  è sempre stata la mia passione, ne sono sempre stato attratto, fin da bambino. Ho iniziato a lavorare all’età di 17anni, con varie esperienze, ho mosso i primi passi tra shooting, concorsi e varie sfilate. Poi ho iniziato a posare per vari cataloghi, fino ad arrivare a posare come testimonial per vari brand tra cui Star Shirt, oppure per Eman dove ho posato con Sarah Nile.

coletta antea 1Hai da poco sfilato per  Michele Del Prete, come è stato lavorare con lui ?

“E’ stata una bellissima esperienza, sfilare con un grande brand di alta moda come AnTea. Ho  avuto il piacere di conoscere Michele, ed è una persona squisita con tanta professionalità. La sfilata si è tenuta alla Reggia di Caserta, una location bellissima, tutto l’evento è stato curato nei minimi dettagli e sono felice di averne fatto parte e di vedere tanta affluenza.”

In quel caso la tua passerella è stato il lungo Scalone Reale della Reggia di Caserta, che emozioni hai provato?
“Le emozioni sono sempre difficili da spiegare, soprattutto quelle di un grande evento, provo a raccontarle. La passerella era costituita da una grande scala (lo Scalone Reale appunto), fatta di gradini bassi e larghi, giochi di luci, musica adatta ad un ogni tipo di capo. E’ stato molto emozionante scendere quei gradini e man mano sentire il calore del pubblico, vedere il vero interessamento all’alta moda. Si provano  emozioni forti, quando vieni scelto per rappresentare dei capi di un certo calibro.”

Molti pensano basti un bel viso e un fisico prestante per fare il modello. Cosa ne pensi?
E’ vero, lo pensano in tanti, in troppi forse, anche molti miei coetanei credono che basti l’aspetto fisico per intraprendere questa carriera. Nulla di più sbagliato, sicuramente la moda ha dei canoni precisi, in cui rientrare, ma non basta. Bisogna studiare, io ho fatto un corso di portamento, poi mi sono specializzato nella posa fotografica, e, lavoro dopo lavoro, cerco di perfezionarmi sempre di più per comunicare qualcosa.

Come modello ( e attore) cambi spesso look, nella vita privata come sei?
“Dipende dai giorni, sono abbastanza lunatico e questo aspetto del mio carattere si vede anche nel look … La maggior parte dei giorni mi piace essere curato, preciso, ed mantenere sempre la famosa “bella presenza”, ma capitano anche giorni che preferisco un look più semplice, magari anche un po’ trasandato, non troppo curato insomma.”

Non solo moda, come ti sei avvicinato al cinema?
“La mia passione per la moda mi ha portato fino al cinema, lavorando mi sono appassionato al cinema. Tutto è nato però dal Pompei Cinema Festival, dove ho premiato attori noti, come Renato Scarpa, Alvaro Vitali, Liliana De Curtis, e la bravissima Fioretta Mari. Alla serata c’erano vari registi e produttori come ospiti, che mi invitarono a fare alcuni casting.

coletta antea 3Quali sono state le tue esperienze più significative?

Moltissime. Il set della fiction “L’Onore e il Rispetto 5” per me è stata un’emozione unica, vivere un set cinematografico è per me sempre una bomba di emozioni. Ci  sono stati molti set  tra cui quello del film “Effetti indesiderati” di Claudio Insegno, uscito nelle sale il 22 Ottobre.

 Preferisci la carriera da modello o quella da attore?

“Diciamo che per ora il percorso significativo, anche perché è stato il primo che ho intrapreso, è stato quello della moda, mi sta dando moltissime soddisfazioni, tante sono le passerelle e i set fotografici che ho calcato e tante le esperienze che voglio fare. Il percorso nel cinema è iniziato da poco, anche se già ho avuto il piacere di vivere tante esperienze, come accennavo prima, sto prendendo la cosa sul serio, studiando e perfezionandomi. Attualmente frequento la “Action Academy” a Roma.