Anthony Peth ambasciatore del made in Italy nel mondo

articoli home / Rock & Vogue / slide home / marzo 3, 2015

Anthony PetOggi in esclusiva per noi un vis a vis con l’ambasciatore più giovane della storia, Anthony Peth, artista di fama internazionale, pluripremiato, che ci racconterà il tour promozionale del Made in Italy in giro per il mondo.

Quindici riconoscimenti  nazionali, Anthony è uno dei più giovani artisti pluripremiati,  attualmente alle prese  con questo importante progetto  che porterà le nostre eccellenze in tutto il mondo.

La sua carriera è iniziata con la trasmissione “Voglia” di Maurizio Costanzo. Nel suo curriculum annovera, tra le altre cose,  la vittoria di ben due David di Michelangelo al talento artistico. E non ultima la  partecipazione come special guest del nuovo videoclip di Pitbull e Osmani Garcia, “Gol”, uscito l’estate scorsa durante i Mondiali di calcio 2014.

Presentatore, regista, Anthony è un artista vero, rimasto con i piedi per terra. Sempre disponibile, positivo e anche molto fashion, attento alle nuove tendenze.

Anthony, dopo il grande successo a San Paolo in Brasile, a breve partirai per la seconda tappa a Dubai. Raccontaci qualche anteprima esclusiva di questo ulteriore appuntamento del prestigioso tour internazionale..
” Il 12 marzo partirò per la seconda tappa, sarà un momento importante per il tour, creare una rete di commercio negli emirati arabi non è per niente semplice, ma col duro lavoro del general manager Raffaele Maggiorelli, e del suo staff, siamo riusciti ad ottenere ottimi risultati. Come in ogni tappa e’ previsto l’ incontro con il console italiano del posto. Dopo seguirà un’intera giornata di promozione della campagna, fra interviste radio, tv e stampa, infine la parte più importante, la cena di gala, dove i nostri prodotti verranno cucinati dagli chef stellati del posto, e fatti assaggiare ai distributori alimentari. In anteprima posso svelarvi che in questa tappa fra i protagonisti delle nostre eccellenze ci sarà il prestigioso aceto di Modena.”

Anthony PetChe cosa significa per te rappresentare le eccellenze del Made in Italy nel mondo? E come stai vivendo questa esperienza?
“Per me rappresentare l’Italia nel mondo è una grande responsabilità, sono onorato e orgoglioso di rappresentare tutto ciò, siamo fra i maggiori esponenti di eccellenze e per questo vanno difese, promosse e supportate dalle grandi alle piccole imprese, senza arrendersi mai, cercando di dare una svolta positiva all’economia. E con il sistema d’internazionalizzazione sicuramente si riusciranno ad ottenere ottimi risultati. Per risponderti alla seconda domanda vivo questa esperienza con tanta positività che spero arrivi a tutti.”

Svelaci qualche momento di vita privata di un ambasciatore del Made in Italy.

“Della mia vita privata non c’è tanto da dire, ho pochissimo tempo libero, sicuramente quando ho un paio di giorni liberi mi dirigo in un posto meraviglioso, al castello di Montignano, un paradiso per me, dove mi prendo cura di me stesso e del benessere più totale lontano dal caos di Roma. All’interno del castello vengo coccolato nella caschera SPA, bagni di latte, terme, massaggi, tutto ciò che ti serve per rigenerarti e riprendere la routine quotidiana.”

Ti senti più regista o presentatore?

“Presentatore.”

Il tuo più bel pregio?
“La sensibilità, che a volte diventa un difetto.”

La persona che dal punto di vista artistico ti ha maggiormente ispirato?
“Maurizio Costanzo, il mio più grande maestro.”

C’è un artista con cui ti piacerebbe collaborare?
“Alessia Marcuzzi, la trovo così vera e spontanea.”

Sei un giovane pluri-premiato, cosa consigli ai ragazzi che si apprestano ad entrare nel mondo dello spettacolo?
“Di essere determinati, studiare tanto, rimanere sempre con i piedi per terra, ma sopratutto, fino a quando non si trovano su un vero set, di non illudersi. In questo mondo tanti fanno promesse vane che poi non si realizzano.”

Sei anche impegnato sul fronte sociale. Quali sono i progetti che sostieni abitualmente?
“Sostengo le piccole realtà, con tanto sacrificio e dedizione nel volontariato si sviluppano cause concrete da sostenere. In questo periodo sono impegnato con la Sorridendo Onlus, che di occupa di bambini e giovani adolescenti diversamente abili.

Prossimi appuntamenti lavorativi? Quando tornerai a svelarci qualche altra anteprima?
“Da meta’ marzo sarò in onda su canale Italia numero 84 del digitale terrestre nazionale con il diario di Viaggio “Made in Italy in the World”, un nuovo format di cucina in preparazione e il venerdì in diretta su TRS fm 102.3 con la trasmissione “Attenti a quei due”. Tutto con grande ilarità e divertimento. Se no che lavoro sarebbe…”