Vivi nel corpo che vuoi. Per sempre: Dimagrire e restare in forma con i consigli del personal trainer Luigi Colbax

articoli home / Fashion Radar - News Personaggi Tendenze / Rock & Vogue / slide home / Wellness / dicembre 1, 2014
Luigi Colbax

Luigi Colbax

Vivi nel corpo che vuoi, per sempre“. Alzi la mano chi non l’ha sognato almeno una volta. Buone notizie, dimagrire e restare in forma con i consigli del personal trainer e Consulente Fitness Luigi Colbax è possibile. E’ proprio questo, infatti, il suo motto.
Luigi, è maestro certificato di Physical fitness CONI e Personal Trainer ISSA, ha alle spalle 30 anni di esperienza e oltre 15 a fianco di chi si allena. Collabora fin dal 1985 con riviste del settore sportivo.
La sua mission è divulgare l’informazione su una vita sana e in forma. Offre le sue consulenze per raggiungere i risultati in modo sicuro e corretto. Nel suo curriculum annovera anche diverse apparizioni televisive, sulle reti Rai, Mediaset e Sky sempre nel ruolo di “Esperto fitness”. Tra le più recenti “Ricomincio da qui” su Rai 2 e “La vita in diretta” su Rai 1. E’ già stato il Personal Trainer della serie Cambio Vita nella prima edizione nel 2007.
Ma veniamo a noi.
Quali sono gli accorgimenti per restare in forma?
“Quando uno segue le regole base della vita sana è già un passo avanti. Quindi 7-8 ore di sonno, mangiare il giusto, alzarsi da tavola consapevoli che quello che abbiamo mangiato ci basta. Il segreto sta nel capire che tipo di pila sei tu e quanto consumi. Se so che quotidianamente consumo mille devo assumere indicativamente 1000 calorie al giorno. Un piccolo trucco è quello di assumere un giorno un po’ più calorie e un giorno un po’ meno. L’importante è che la variazione non sia sempre tendente al più.”

Come facciamo a sapere se la nostra dieta è giusta o se siamo destinati ad ingrassare a breve termine?
“Indicativamente una buona base di partenza è conoscere le calorie che contengono i singoli cibi. Il consiglio è quello di pesarsi a inizio mese e a fine mese. Se il peso è costante significa che non stiamo ingrassando se invece il peso oscilla di 1 Kg/ 1,5 Kg allora abbiamo la quasi certezza che continuando su quella strada potenzialmente quel peso dopo tre mesi sarà di tre Kg in più.”

Quali sono, invece, i cibi “buoni” che ci aiutano a restare in forma e a sentirci bene?
“In primis la frutta, mele, banane, pere che troviamo 12 mesi all’anno. Da evitare assolutamente invece, in ordine di importanza, i dolci raffinati, i cibi con tanto condimento e i cibi con una elaborazione industriale. Ovvero tanto più i cibi sono semplici tanto più sono salutari, attenzione però a non confondere i cibi genuini con i cibi salutari.
Un salame può essere genuino, ma non è detto che sia salutare, il salame, infatti, non esiste in natura. Molto importante per la nostra salute poi è iniziare la giornata con una spremuta di limone da bere a digiuno.”

Il pane e la pasta sono completamente banditi per chi vuole dimagrire?
“Pane e pasta si possono mangiare nelle giuste quantità. Bisogna tenere presente però che sono tipi di alimenti con un indice glicemico alto e quindi vengono facilmente trasformati in zucchero. Ecco perché è più facile ingrassare se si ingeriscono troppi carboidrati.”

Quindi non va bene eliminarli definitivamente dalla nostra tavola?
“Non si devono eliminare completamente, ma assumere nella giusta quantità, che cambia a seconda della persona. Il principale motivo per cui la gente ha la pancia è l’assunzione cronica di un eccesso di carboidrati. Pane e pasta sono alimenti da semaforo giallo,è importante cioè andarci piano, così come con i dolci i condimenti e gli alimenti raffinati, alimenti da semaforo rosso.”Quando assumere un alimento raffinato? Quando voglio fare un errore.

La quantità giusta da consumare?
La dose giusta cambia a seconda del metabolismo. Il fatto è che pasta e pane hanno un altissimo indice di appetibilità, come li mangi non riesci a limitarti. Come una specie di droga. Bisogna comunque fare attenzione, c’è un consumo in eccesso di carboidrati talmente alto che oggi i bambini rischiano di diventare obesi già a 7-8 anni.

Consigli per avere una pancia piatta?
“Oltre a fattori genetici, si ha la pancia piatta prima di tutto quando si è in salute e l’intestino lavora bene. E poi naturalmente si deve mangiare in modo adeguato. Se guardiamo gli animali ci rendiamo conto che sono tutti magri, a parte cani e gatti messi all’ingrasso dai proprietari. In generale gli animali mangiano esclusivamente quello che gli serve, niente di meno, niente di più. E noi dovremmo fare lo stesso”.

Come facciamo a sapere se le calorie che assumiamo quotidianamente sono in eccesso?
“Devi sapere come dicevo prima che tipo di pila sei e quanto consumi. Fortunatamente viviamo in un mondo in cui la tecnologia ci viene in aiuto, ci sono tanta applicazioni, di facilissimo utilizzo che possono supportarci per capire quante calorie assumiamo. Quella che che consiglio io è Myfitnesspal, con cui si ottengono ottimi risultati.”

Per i meno sportivi quali sono gli esercizi più semplici da fare per mantenersi in forma? Per esempio la semplice camminata è utile per dimagrire?
“Camminare serve poco. Tutti quelli che dimagriscono camminando è perché si sono messi a dieta. La cosa più semplice sarebbe correre, peccato che non tutti sono nati per correre.Le donne hanno i fianchi piu larghi dell’uomo e spesso il ginocchio piega in dentro creando un problema di postura. Quindi correre sì, ma solo per chi se lo puo permettere.
La palestra alle donne non piace è da 35 anni che frequento le palestre. Primo, hanno paura di fare i muscoli, secondo si annoiano. I corsi musicali fanno sudare, fanno divertire aiutano a scaricare lo stress e a liberare l’adrenalina, ma poi finisce lì. L’istruttore poi deve andare alla velocità di quello meno bravo e quindi i progressi sono minimi per tutti. Per non parlare del fatto che molte donne quando finiscono una sessione di palestra mangiano un dolcetto e annullano tutto lo sforzo fatto in un’ora.

Non c’è scampo allora, per dimagrire dobbiamo correggere l’alimentazione?
Il 70% del risultato si ottiene grazie ad un’ alimentazione corretta, il 30% grazie all’ allenamento che serve più che altro per tonificare. Se per perdere peso punti tutto sull’allenamento, ma senza controllo sull’alimentazione, le tue aspettative saranno deluse. L’ allenamento basterebbe farlo anche due volte a settimana, ma come si deve, possibilmente sessioni molto intense e con l’aiuto di un personal trainer.

Sei stato anche modello? Come si conciliano i muscoli con l’eleganza?
L’ eleganza si perde con l’ aumento della massa, l’eleganza è filiforme. All’epoca ero magro, vestito stavo benissimo.”

Come ti sei avvicinato al body building?
“Ero un appassionato di super eroi e volevo essere anch’io un super eroe. Ho iniziato con la ginnastica artistica e poi mi sono dedicato alle arti marziali. Fino a quando il mio compagno di banco mi ha battuto a braccio di ferro. Da lì mi sono dedicato al body building. ”