Un evento a Roma per celebrare il ritorno del pittore Roberto Gallo

Art & Design / articoli home / Trends / marzo 6, 2015

Gallo L’evento a Roma ha celebrato il ritorno del pittore Roberto Gallo. “Nel fuoco della passione – L’erotismo della mente attraversa le mie notti”, Torquato Frattini, su iniziativa del Frattini Group e con la collaborazione dell’ Associazione Culturale Occhio dell’Arte, ha promosso una exhibition/evento che si e’ tenuta venerdì 27 febbraio nella hall del Regal Park Hotel di Via Cassia1171/G a Roma, dove e’ stato possibile ammirare per la prima volta in Italia (prima di approdare poi all’estero) la nuova produzione del pittore Roberto Gallo.

Il prof. Vittorio Sgarbi e’ stato il primo che ha visionato la mostra in anteprima, ed ha espresso dichiarazioni entusiastiche.

Roberto Gallo

Dopo circa venti anni di assenza, il pittore Roberto Gallo e’ ritornato in pubblico per esporre nell’Urbe una collezione inedita delle sue opere. Una ricerca artistica, la sua, iniziata nel 1966 che approda ben presto ad una pittura definita dalla critica “impressionismo orfico”, perché come lo stesso autore dichiara: “è un’impressione della mente. Solo ad occhi chiusi e sognando – come nella ‘cecità’ di Orfeo – può avvenire la visione”. Così dopo anni vissuti fra l’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti, che hanno portato i suoi quadri ad essere presenti in molte collezioni pubbliche e private in tutto il mondo, Roberto Gallo, autore che ha saputo magistralmente tradurre in arte i tormenti dell’animo e della sua vita, dopo anni di allontanamento durante i quali la sua ispirazione artistica non si è mai fermata, torna per mostrare i suoi nuovi capolavori. L’armonia dei pennelli, delle spatole, degli stracci, così come delle unghie e delle mani con cui Roberto Gallo ha realizzato le tele di questa produzione, si trova in quello che rappresenta il filo conduttore di questa sua ultima fatica, l’erotismo.

La Serata

Nel corso della serata e’ stato premiato il Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d’Italia, Dottor Abdellah Redouane, tramite la figura di Lucio D’Ubaldo, senatore nella XVI legislatura e già Segretario generale ANCI. Prima dell’ingresso al pubblico per visitare la mostra, invece, e’ stato premiato l’Onorevole Domenico Rossi, Sottosegretario alla Difesa del Governo Renzi, per una vita spesa al servizio dello Stato con grande rettitudine ed encomiabile professionalita’. Il Presidente di Federazione Moda Italia Lazio, Massimiliano De Toma, ha accolto l’istituzione italiana con grande cerimoniale ed ha effettuato la premiazione.

Presenti al momento della consegna del riconoscimento, oltre il pittore Gallo, il premiato ed il premiante , anche gli organizzatori Torquato Frattini procuratore di Roberto Gallo e Lisa Bernardini Presidente dell’Occhio dell’Arte; con loro anche la nota giornalista e storica di moda Mara Parmegiani, la Dottoressa Elena Tricoli moglie del console onorario della Guinea – Bissau, la Dottoressa Marina Bertucci di Italia Informa, l’Ambasciatore del Made in Italy nel mondo Anthony Peth, la stilista Francesca A.

Mara Parmegiani ha spiegato all’Onorevole Rossi un esemplare della sua famosa e nutrita collezione di abiti d’epoca che aveva prestato in esposizione per l’occasione: un prezioso abito realizzato in taffettà di seta con i colori che richiamano il nostro tricolore, indossato nel 1864 dalla contessina Alfonsina degli Uberti per una festa dell’Unità d’Italia.

Sia il premio al Dr. Redouane che quello all’Onorevole Rossi era in cristallo ed ha avuto valenza di ringraziamento simbolico verso due rappresentanti istituzionali, della civiltà italiana e di quella araba, per sottolineare l’importanza in questo particolare momento storico dello scambio e dell’integrazione culturale.

 

Anthony Peth

Anthony Peth

I personaggi Intervenuti

Moltissime personalita’ note al grande pubblico e non hanno presenziato all’evento: del mondo dell’arte, della cultura, dello spettacolo, della musica, della moda e della comunicazione, i quali hanno partecipato a momenti di interazione, dibattito e approfondimento sul tema del rapporto fra talento e italianità, quando la nostra creatività artistica sa tradursi in eccellenza, in Italia e all’estero. Ben piu’ di duecento gli ospiti alla fine intervenuti: volti noti che hanno fatto compagnia a Nadia Bengala e Paolo degli Atti che erano in scaletta di intervento durante la serata.

Tra i personaggi intervenuti (in ordine casuale): Giorgio Palumbi, Anthony Peth, Daniela Chessa, Lando Buzzanca, Lino Patruno, Giovanni Brusatori, Lucio D’ubaldo, Antonello De Pierro, Gaspare Maniscalco, Tamara Fattibene, Sarah Panatta, Iolanda La Carrubba, Alessandro greyVision, Emanuela Corsello, Maria Grazia De Angelis , Pietro Paterno’, Sally Morricone, Massimo Ceccovecchi, Giorgio Ceccarelli , Cristina Ferraris, Natascia e Romina Malizia, Maria Teresa Barone, Mauro Travasso, Franca Pace, Mara Pamegiani, Rocco Fulvio, il Marchese Ferrajoli, i principi Carlo e Guglielmo Giovannelli, Cosetta Turco, Vincenzo Merli,Marco Scorza,Bruno Oliviero,Emanuele Puddu, Damiano Cioci, Filippo LaFontana, Umberto Puato, Ibrahim Elshab, Silvana Lazzarino, Domenico Briguglio, Marina Bertucci, Kyra Ruffo, Giuseppe Racioppi, Andrea Lamia, Marco Bignozzi,Fabio Massenzi , Gabriella Rea, Silvia Fabi, Cinzia Loffredo, Nino La Rocca, Fulvio Pellegrini, Sonia Casella, Gabriele Marconi, Natalino Candido, Camilla Nata, Enzo Garramone, Alma Manera, Angelo Mellone, Gerardo Di Lella, Elena Tricoli, i Cugini di Campagna, Leopoldo Mastelloni, Margie Newton, Tiziana Sirna, Roberta Beta, Leopoldo Mastelloni, Aristide Caruso (… )

La moda

La categoria Moda della serata e’ stata curata in maniera impeccabile dalla stilista Francesca A, che ha allietato il pubblico presente con sedici abiti della sua collezione “Orchidea Bianca”.

Per la “Primavera-Estate” 2015 Francesca A ha presentato una donna contemporanea,dinamica, audace, sensuale che ama indossare abiti dalle linee pulite ed essenziali. Una donna Sofisticata che ama giocare con il colore. Fresca e facile da abbinare, la collezione si ‘e rivelata molto trasversale in quanto ogni capo può essere mixato agli altri con un risultato sempre piacevolmente diverso e soprendente. Hanno infine contornato il tutto citazioni di ispirazione floreale su abiti e camicie di seta da indossare con capispalla dalle linee ultra femminili.

Questa serata e’ stata un evento di cui si parlera’ a lungo, che ha unito espressioni culturali diverse e lo ha fatto passando attraverso le tele di un grande pittore dei nostri giorni: Roberto Gallo.A tutti gli ospiti e’ stato infine donato un omaggio artistico legato ad una attività solidale in favore dell’AVIS.